Skip to content

Città del Piano

aprile 6, 2014

L’autostrada soffiava fuoco sulla brace
ondulava l’aria in confusione
con le visioni alterate del mattino
un tappeto di paglia intrecciata
e una cima da lanciarmi in volo
– mi mancherà certo
questa vigile incoscienza.

Annunci

From → Uncategorized

2 commenti
  1. Non conoscevo questo artista e il pezzo mi è piaciuto molto
    Prima o poi , per qualche insospettabile destino arriviamo sempre in una città sconosciute
    Neanche il tempo di guardarci attorno e perdiamo le nostre tracce
    Grazie, Marco nei tuoi scritti trovo orme di emozioni vere
    Abbraccio
    Mistral

    • A distanza di tempo, soffiano venti che spolverano peste lasciate dove e quando sulla superficie del cammino, difficile distinguere la verità da quel che è stato.
      Probabilmente la città è sempre la stessa, ogni via è un mondo a parte e tutto ciò che accomuna è un senso di nostalgia naturalmente insoddisfatta, odori, mani e profumi che non si lasciano toccare ma concedono il fiato prezioso, immagini mute, indelebili su granelli che scivolano silenziosi, affascinanti come fiocchi di neve, verso il fondo della nostra anima a clessidra.
      Grazie a Te, per ogni Emozione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: