Skip to content

Di Padre in Figlio

agosto 29, 2013

Non vedo l’ora di tornare a lavorare per guadagnarmi il pane.

Disse mio padre, più volte durante le sue ferie.

E cosa sarà mai, riflettevo, paragonate a tre mesi di vacanze estive.

Quando rientriamo a scuola a settembre siamo invecchiati assai più dei nove mesi del calendario scolastico dell’anno precedente.

Facciamo conoscenza con la noia, compagna fedele in espansione fino alla maturità e oltre.

Eppure i fogli erano bianchi, erano da riempire.

Li abbiamo accartocciati uno dopo l’altro e gettati via fino alla contemporaneità e oltre.

Insegnare ai figli come fronteggiare il tedio, a conoscere un rimedio.

Siamo scesi dalla macchina, e perdio, avevamo innanzi ancora tanti anni spensierati.

Poi hai stracciato il tuo vestito d’arlecchino e ti sei offerta spoglia d’ogni pudore –

nudo-disteso-1963_guttuso

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: