Skip to content

Autunno Periferico

ottobre 20, 2013

Autunno Periferico

Furono giorni che non erano diversi da altri, di grande sonno e indifferenza, di risvegli improvvisi ed entusiasmi colmi di passione, subito assopita, bava dal cielo a sfiorare labbra socchiuse, sogni, tremori e tempeste, a seguire tracce di un predatore invincibile, come una guerra che ha da cominciare, una coincidenza rara, ma puntuale.

Furono giorni, uguali a tanti altri, con il teatro a improvvisare sulle strade, una musica zingara all’orizzonte precario di campi offuscati di nebbia e fumo, per non dimenticare terra pregna di umori, per darle una possibilità, o qualcosa da ricordare, da tramandare su bocche sterili come gusci di noce, fino al limitare d’una gloriosa estinzione.

Furono giorni per significato attribuito, di motori freddi nei cortili grigi, di vecchie scarpe sature di voci e parole stanche di qualsiasi idea, insetti preparavano epiche offensive ed ogni razza fremeva nell’ora dell’attacco, tavole imbandite con morti indefinite e confusione d’emicrania, vino nuovo negli otri e mani che lasciavano altre mani –

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: