Skip to content

Due Vecchi

luglio 18, 2013

Una visione della notte scorsa, un sogno, una proiezione dell’immaginario soggettivo, s’è impossessata del giorno morente.
Non ricordo, non riesco, ed è un’altra notte.
Come se il corpo s’annullasse, e la mente un felino che gioca con la preda.
Appare stagione anomala, malessere esclusivo d’un sentire che spazia sulla collettività.
Ho visto dalla finestra due occhi gialli, fari di macchina che viola il terreno, presunto sostentamento, arma di pace, strumento vano all’infinito.
E il giorno concesso sta per finire.
Non penserò più –

2D- goya-due-vecchi-che-mangiano-1820-23-Madrid-Museo-del-prado

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: