Skip to content

Da quanto dimentico

aprile 22, 2012

Le sere tranquille
di assenze indistinte
una goccia scivola
sulla superficie levigata
d’una rabbia sorniona
felino in attesa
di prede innocenti
alternanza di temperature
sconosciute presenze
invito al riposo
vigore consunto
in balzi inutili
occhi sgranati
e frustate sulla nuca
sensualità corrisposta
tradire la realtà
tradire il sogno
sentirlo cantare
sulla speranza
d’un timido raggio
piacevole lamento
aprimi le imposte
su intemperanze
che fanno il verso
a segmenti di vita
non è sbagliare
tutta questa certezza?
Acque languono
dietro barriere artificiali
calore d’organi incolti
trapassato sulla moda
della pietà, solo sì
a sperimentare materia
allorché lo stupore
cede le redini a un auriga
accecato d’insonnia
dove sei
perché il fondo è semplice
e pesci strappano denti
a esche disgustose
di labbra formicolanti
non sapere tradurre
un livello di dolore
inferiore all’oggetto
d’un desiderio inespresso
inascoltato
se non esiste nell’oscuro
uno spazio temporaneo
da sorridere sguaiatamente
a ritroso –

Annunci
5 commenti
  1. icittadiniprimaditutto permalink

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. Le parole evocano immagini, immagini che porgono sensazioni e il cuore si confonde con il ritmo della mente. Ruvido e color fiamma.

  3. Scrivi belle cose. Io sono più cattiva e sacrificherei qualcosa. Ma in poesia amo l’essenziale 8a dire il vero anche nella vita). Per esempio, non ti offenti se ti dico che per me la poesia è tutta qui ed è molto, molto bella:

    “allorché lo stupore
    cede le redini a un auriga
    accecato d’insonnia
    dove sei
    perché il fondo è semplice
    e pesci strappano denti
    a esche disgustose
    di labbra formicolanti
    non sapere tradurre
    un livello di dolore
    inferiore all’oggetto
    d’un desiderio inespresso
    inascoltato
    se non esiste nell’oscuro
    uno spazio temporaneo
    da sorridere sguaiatamente
    a ritroso –

    • Accetto volentieri i consigli e le altrui critiche, anche solo per il gusto di una zuffa 😉
      Ho accarezzato più e più volte il minimalismo, pur dovendo ammettere che non è la taglia giusta..
      Ti ringrazio –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: