Skip to content

Fruibile

febbraio 20, 2012

L’isolamento è un bene fruibile
ne trovi dai balconi in riva al mare
in pomeriggi pigri un po’ afosi
quando le svastiche volano incerte
dopo aver sfrattato un serico cilindro
con unghiate sul ventre molle del vento
a ricavare uno spazio per dissetarci
ai seni d’una morte proliferante
ansia debordante solo sfiatare
girotondo d’inetti cantano sfregi
d’orbite remote dal travaso sono
l’ombra di me stesso soprammobile
da scendersi muto nella tomba –

Annunci
4 commenti
  1. Mi piacciono soprattutto i primi quattro versi. Fortunatamente l’isolamento è un bene fruibile perché a volte è necessario. Un abbraccio, Annita

    • Profili volatili, giovani passeggeri affacciati in vaghi silenzi ai balconi in riva al fiume, flusso incosciente che cela la pentola dell’oro, peso insostenibile alla base del torace.
      Un’altra difesa, impedimento alla sincerità, consapevole di cotanta menzogna.
      Non so cos’è, una fantasiosa realtà.
      Grazie Annita

  2. icittadiniprimaditutto permalink

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. tizianatius permalink

    -L’isolamento è un bene fruibile
    l’ombra di me stesso soprammobile
    da scendersi muto nella tomba-

    Interessante, un saluto Tiziana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: