Skip to content

Remedios

aprile 19, 2011

Ricordo il tempo

Bassorilievo del fanciullo

Primo giorno

I cancelli del sistema

Schiuso, smanioso

Di numeri e possibilità

Il circo sferzava

Sui vetri difensivi

La stessa compagna

Di banco all’estremità

Di piccole mani bianche

Ricordo il pesce rosso

Nella sferica trasparenza

Della nostra personale

Esclusiva comunicazione

E l’iniziazione

Che riuscì fatale

A sottrarmi

Compagnia silente

Ricordo d’essermi perso

Invaghito di bozzoli

Germogli d’ali

Sul punto di fiorire

Portati via dal vento

Della stagionefferata

Alla sconfinata

Dilatazione temporale

Ricordo gli adolescenti

Scolpiti in materiale

Di scarto e decisioni

Inconciliabili

Incatenati nel ventre

Di cabine telefoniche

Ultimo baluardo

Di resistenza

Alla furia degli elementi

Ascolterei la voce

Senza sporcarla con parole

Scoperta prevedibile

Dell’amore frantumato

Ostile alla rimembranza

Di micce incendiate

Capodanno approssimativo

Di bambini emozionati

Nell’aia tenebrosa

E dormire dormire

Senza trovare le forze

Dopo mezzanotte

Ricordo l’amarezza

Del bacio originale

Scambiato

Per bellezza insoddisfatta –

Annunci

From → poesia

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: